Scarica il Pdf

UNIVERSITÁ CA’ FOSCARI VENEZIA - Certificazione della metodologia di calcolo delle emissioni di CO2

La certificazione ISO 14064-3:2006 per il metodo di calcolo delle emissioni testimonia la volontà dell’Ateneo di porsi in una prospettiva internazionale, rispettando standard ambientali riconosciuti a livello mondiale.

Prof.ssa Chiara Mio, Delegata del Rettore alla Sostenibilità Ambientale e Responsabilità Sociale dell’Ateneo

SCENARIO

L’Università Ca’ Foscari Venezia è stata la prima università veneziana e la prima istituzione in Italia ad occuparsi dell’istruzione superiore nel campo del commercio e dell’economia. Da sempre volto a sviluppare attività di ricerca di livello internazionale, specializzata su riconosciuti ambiti di eccellenza, l’Ateneo mira a trasferire, in primis attraverso la didattica, conoscenze funzionali allo sviluppo del territorio e del Paese.
Ca’ Foscari è oggi una moderna Università che propone un ampio ventaglio di attività formative articolate in quattro grandi aree scientifico-culturali: economica, linguistica, scientifica e umanistica.
Ca’ Foscari svolge, inoltre, attività di consulenza e formazione, intrattiene rapporti con numerose Associazioni e Istituzioni culturali veneziane, oltre che con Organismi e Istituzioni internazionali.

LA SOLUZIONE

L’Università Ca’ Foscari Venezia,  dal 2010, ha avviato il programma  “Ca’ Foscari sostenibile”,  intraprendendo un percorso che mira  ad includere la Sostenibilità in tutte  le attività dell'Ateneo, integrandola 

nei processi e nelle procedure  esistenti, con il coinvolgimento  attivo di tutto il personale.
L’Ateneo ha quindi attivato una rendicontazione sistematica delle responsabilità e dei doveri che ha nei confronti

dei propri stakeholder interni ed esterni, aderendo ai principi e alle pratiche di Responsabilità Sociale d’Impresa 

e adottando comportamenti  che tengono in considerazione gli aspetti ambientali, etici e di Corporate Governance.

 

 


In quest’ottica, l’Ateneo ha aderito al progetto pilota “Carbon Management” (che, in accordo con il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, mirava a creare un modello efficace per il calcolo delle emissioni di CO2 di strutture complesse, quali sono gli Atenei, e identificare misure di mitigazione atte a ridurne l'impronta di carbonio). L’Ateneo ha così sviluppato il proprio Carbon Footprint Calculator e ottenuto da Bureau Veritas la certificazione secondo la ISO 14064-3:2006 per il metodo di calcolo delle emissioni. Questo strumento interattivo ha permesso di calcolare l’impatto ambientale in termini di CO2 equivalente e di modificare le proprie abitudini quotidiane, favorendo così la creazione di una consapevolezza di sostenibilità e la diffusione dei comportamenti sostenibili all'interno della comunità cafoscarina. 

INTERVISTA

Leggiamo, in un'interessante intervista alla Prof.ssa Chiara Mio, Delegata del Rettore alla Sostenibilità Ambientale e Responsabilità Sociale dell’Ateneo, il racconto di questa esperienza. 

 

 L’approccio di Ca' Foscari al problema del Carbon Management è sicuramente innovativo. Può descriverci le Vostre iniziative in questo ambito? 

Fin dall’avvio della propria politica di sostenibilità ambientale, Ca' Foscari ha predisposto un piano di Carbon Management, con l’obiettivo di monitorare le proprie emissioni e di promuovere presso studenti e personale comportamenti che avessero un minore impatto ambientale sul pianeta.
Nel 2010, attraverso un accordo con il MATTM - Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è stato avviato il progetto pilota “Carbon Management” che mirava a creare un modello efficace per il calcolo delle emissioni di CO2 di strutture complesse, quali sono gli Atenei, e identificare misure di mitigazione atte a ridurne l'impronta di carbonio.
Il progetto si è concluso l’anno successivo con la pubblicazione delle “Linee guida per il Carbon Management negli Atenei Italiani” nelle quali viene descritto il processo di raccolta dati e il metodo di calcolo utilizzato.
La collaborazione con il MATTM è continuata nel 2011 e nel 2012 con l’“Addendum al progetto Carbon Management”, che ha visto la messa a regime del piano di Carbon Management, l’ottenimento della certificazione con Bureau Veritas e lo sviluppo del Carbon Footprint Calculator.
 

 Perché avete intrapreso l’iter di certificazione ISO 14064?

La certificazione ISO 14064-3:2006 per il metodo di calcolo delle emissioni è parte integrante del progetto “Addendum” e testimonia la volontà dell’Ateneo di porsi in una prospettiva internazionale, rispettando standard ambientali riconosciuti a livello mondiale che probabilmente diventeranno obbligatori in futuro. Questo permette all’Ateneo di gestire in maniera più efficace e più efficiente i cambiamenti strutturali legati alla gestione energetica, facendo particolare attenzione alla riduzione del proprio impatto ambientale.
La certificazione assicura che l’Ateneo abbia intrapreso la giusta direzione, sia al fine di ottenere importanti benefici dal piano di Carbon Management, sia per gestirne i rischi correlati.

 

 Qual è stato il ruolo di Bureau Veritas Certification in questo progetto? 

Bureau Veritas Certification è stato scelto come Ente Certificatore, in accordo con il Ministero, sulla base del ruolo di leader che gli viene riconosciuto a livello mondiale nel campo della valutazione ambientale. In occasione delle verifiche cui l’Ateneo si è sottoposto per testimoniare la qualità delle proprie procedure di gestione, Bureau Veritas ha fornito osservazioni e suggerimenti utili a migliorare la raccolta dati e la rendicontazione delle emissioni di carbonio prodotte dall’Ateneo. Verifiche sul campo, test e ispezioni sono quindi state utilizzate non soltanto per garantire il mantenimento della conformità nel tempo, ma anche per rendere la procedura più efficace, grazie al contributo puntuale dei certificatori.

 

 Ritenete che gli studenti, la comunità e l'Utente finale in generale percepiscano il valore aggiunto dell’impegno nella riduzione delle emissioni di un ateneo universitario? 

Certamente l’adozione di prodotti a basso tasso di emissioni di carbonio influisce positivamente sul livello di innovazione che Ca’ Foscari può offrire nei servizi, nella ricerca scientifica e nella formazione, rappresentando un ulteriore motivo di prestigio per l’università veneziana.
Inoltre, la certificazione permette di fornire ai propri stakeholder dati precisi rispetto alla gestione e ai processi interni, dando modo alla comunità interna ed esterna di valutare il piano di Carbon Management dell'Ateneo sulla base di un’informazione trasparente e attestata da un Ente indipendente.
L’elevato tasso di partecipazione al panel stakeholder organizzato in occasione della presentazione del nostro report annuale di sostenibilità è per noi un riscontro tangibile di come la comunità percepisca il valore del nostro Ateneo nel campo della sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Per informazioni:

Bureau Veritas Certification

tel. 02 27091.230

scrivi una e-mail
logo CA' FOSCARI

Organizzazione: Università Ca’ Foscari Venezia
Settore: Istruzione
Profilo:
Nata nel 1868 come Scuola Superiore di Commercio, offre un ampio ventaglio di attività formative articolate in quattro grandi aree scientifico-culturali: economica, linguistica, scientifica e umanistica.

Ca’ Foscari oggi:
> 8 dipartimenti
> 4 scuole interdipartimentali
> 42 corsi di laurea triennali/magistrali
> 40 master universitari
> 14 corsi di dottorato di ricerca
> 20.000 studenti
> 1.300 dipendenti

www.unive.it

  • ALGERIA
  • ANGOLA
  • ARGENTINA
  • Armenia
  • AUSTRALIA
  • AUSTRIA
  • AZERBAIJAN
  • BAHAMAS
  • BAHRAIN
  • BANGLADESH
  • BARBADOS
  • BELARUS
  • BELGIO
  • BENIN
  • BERMUDA
  • BOLIVIA
  • BOSNIA AND HERZEGOVINA
  • BOTSWANA
  • BRASILE
  • BRUNEI
  • BULGARIA
  • BURKINA-FASO
  • BURUNDI
  • CAMBOGIA
  • CAMERUN
  • CANADA
  • ISOLE DI CAPO VERDE
  • REP. CENTRO-AFRICANA
  • CIAD
  • CILE
  • CINA
  • COLOMBIA
  • CONGO
  • CONGO (REP. DEMOCRATICA)
  • COSTA RICA
  • COSTA D'AVORIO
  • CROAZIA
  • CUBA
  • CURACAO
  • REPUBBLICA CECA
  • DANIMARCA
  • DJIBOUTI
  • REPUBBLICA DOMINICANA
  • ECUADOR
  • EGITTO
  • EL SALVADOR
  • GUINEA EQUATORIANA
  • ERITREA
  • ESTONIA
  • ETIOPIA
  • FIJI
  • FINLANDIA
  • FRANCIA
  • ANTILLE FRANCESI
  • GABON
  • GEORGIA
  • GERMANIA
  • GHANA
  • GIBILTERRA
  • GRECIA
  • GROENLANDIA
  • GUATEMALA
  • GUINEA
  • GUINEA BISSAU
  • HONDURAS
  • UNGHERIA
  • ISLANDA
  • INDIA
  • INDONESIA
  • IRAQ
  • ISRAELE
  • ITALIA
  • GIAPPONE
  • GIORDANIA
  • KAZAKHSTAN
  • KENYA
  • KOREA (DEL SUD)
  • KUWAIT
  • LETTONIA
  • LIBANO
  • LIBERIA
  • LIBIA
  • LITUANIA
  • LUSSEMBURGO
  • MADAGASCAR
  • MALAWI
  • MALESIA
  • MALI
  • MALTA
  • MAURITANIA
  • MESSICO
  • MONTENEGRO
  • MAROCCO
  • MOZAMBICO
  • Myanmar
  • NAMIBIA
  • OLANDA
  • ANTILLE OLANDESI
  • NUOVA ZELANDA
  • NICARAGUA
  • NIGER
  • NIGERIA
  • NORVEGIA
  • OMAN
  • PAKISTAN
  • PANAMA
  • PARAGUAY
  • PERU
  • FILIPPINE
  • POLONIA
  • PORTOGALLO
  • PORTO RICO
  • QATAR
  • ROMANIA
  • RUSSIA
  • RWANDA
  • S.PIERRE & MIQUELON
  • ARABIA SAUDITA
  • SENEGAL
  • SERBIA
  • SEYCHELLES
  • SIERRA LEONE
  • SINGAPORE
  • SLOVACCHIA
  • SLOVENIA
  • SOMALIA
  • REP. SUD AFRICANA
  • SPAGNA
  • SRI LANKA
  • SURINAME
  • SVEZIA
  • SVIZZERA
  • SIRIA
  • TAIWAN
  • TANZANIA
  • TAILANDIA
  • TOGO
  • TRINIDAD & TOBAGO
  • TUNISIA
  • TURCHIA
  • TURKMENISTAN
  • UGANDA
  • UCRAINA
  • EMIRATI ARABI
  • REGNO UNITO
  • STATI UNITI D'AMERICA
  • URUGUAY
  • UZBEKISTAN
  • VENEZUELA
  • VIETNAM
  • YEMEN
  • ZAMBIA
  • ZIMBABWE
  • Altri siti
  • AFRICA
  • Sito web globale
  • MEDIO-ORIENTE
  • ASIA SUD OCC.
Scegli il tuo settore, il tuo asset o il servizio di cui hai bisogno
Il vostro Settore

Il vostro Asset

Le nostre attività