Certificazioni per l’industria agroalimentare, soluzione efficace per aumentare la competitività

29/05/19



Nella vita degli italiani il cibo continua a ricoprire un ruolo di primo piano. A dirlo sono i dati presentati dal “Rapporto COOP 2018”, che dimostrano che “gli italiani sono in Europa quelli che destinano all’acquisto di cibo e bevande le maggiori risorse economiche (secondo l’OCSE, quasi 2.500 euro l’anno a persona, contro i 2.300 euro della Francia e i 2.000 euro della Germania).”

I consumatori del bel paese manifestano non solo la volontà di mangiare bene e sano, l’88% delle famiglie acquista abitualmente prodotti biologici (con una crescita di 1,3 milioni nell’ultimo anno), ma anche quella di sperimentare nuovi sapori, comprando nel 2018 il 12% in più di prodotti etnici. 

La lenta ma continuata ripresa dell’incidenza dei consumi alimentari (+1,3% nel periodo compreso tra il 2006 e il 2018), ha portato ad una moltiplicazione dell’offerta che però, non sempre si è dimostrata conforme alle normative nazionali e internazionali.

Il “6° Rapporto sui crimini Agroalimentari” elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla Criminalità nell’agroalimentare, evidenzia che nel 2018 le frodi alimentari sono aumentate del 59%. Tra le categorie merceologiche maggiormente colpite vi sono il vino (+75% dei reati), la carne (+101%) e le conserve (+67%).


Un ruolo importante nell’aumento delle frodi lo gioca il fattore costo, elemento determinante nella scelta dell’acquisto di alimentari. Le stime Eurispes indicano che dal 2017 il business delle Agromafie ha raggiunto i 24,5 miliardi di euro, circa il 10% del fatturato criminale complessivo italiano.

In un panorama così articolato alle industrie agroalimentari, di tutte le dimensioni, non resta che uno strumento per presentarsi in modo affidabile e competitivo sul mercato nazionale e internazionale: ottenere certificazioni riconosciute a livello internazionale.

Si tratta di standard relativi alla sicurezza alimentare (come il PCQI e il BRC8) e che attestano la messa in atto di pratiche per la prevenzione di frodi alimentari (certificazione ISO 22380).

La certificazione, nella maggioranza dei casi, è una misura volontaria della quale però possono beneficiare più soggetti:

1. l’azienda che si certifica potrà dimostrare che la propria produzione risponde a standard internazionali condivisi, ottenendo così un vantaggio competitivo all’interno del mercato di riferimento

2. il consumatore finale che al momento dell’acquisto avrà garanzia della qualità del prodotto scelto, senza spiacevoli -e talvolta gravi- ripercussioni sulla salute.


La certificazione inoltre potrà essere per l’azienda che la ottiene un ulteriore e non trascurabile strumento di marketing nei confronti del consumatore finale.

Per ulteriori informazioni:

Bureau Veritas Italia

tel. 02 27091.1

scrivi una e-mail
Share on Linkedin
  • ALGERIA
  • ANGOLA
  • ARGENTINA
  • Armenia
  • AUSTRALIA
  • AUSTRIA
  • AZERBAIJAN
  • BAHAMAS
  • BAHRAIN
  • BANGLADESH
  • BARBADOS
  • BELARUS
  • BELGIO
  • BENIN
  • BERMUDA
  • BOLIVIA
  • BOSNIA AND HERZEGOVINA
  • BOTSWANA
  • BRASILE
  • BRUNEI
  • BULGARIA
  • BURKINA-FASO
  • BURUNDI
  • CAMBOGIA
  • CAMERUN
  • CANADA
  • ISOLE DI CAPO VERDE
  • REP. CENTRO-AFRICANA
  • CIAD
  • CILE
  • CINA
  • COLOMBIA
  • CONGO
  • CONGO (REP. DEMOCRATICA)
  • COSTA RICA
  • COSTA D'AVORIO
  • CROAZIA
  • CUBA
  • CURACAO
  • REPUBBLICA CECA
  • DANIMARCA
  • DJIBOUTI
  • REPUBBLICA DOMINICANA
  • ECUADOR
  • EGITTO
  • EL SALVADOR
  • GUINEA EQUATORIANA
  • ERITREA
  • ESTONIA
  • ETIOPIA
  • FIJI
  • FINLANDIA
  • FRANCIA
  • ANTILLE FRANCESI
  • GABON
  • GEORGIA
  • GERMANIA
  • GHANA
  • GIBILTERRA
  • GRECIA
  • GROENLANDIA
  • GUATEMALA
  • GUINEA
  • GUINEA BISSAU
  • HONDURAS
  • UNGHERIA
  • ISLANDA
  • INDIA
  • INDONESIA
  • IRAQ
  • ISRAELE
  • ITALIA
  • GIAPPONE
  • GIORDANIA
  • KAZAKHSTAN
  • KENYA
  • KOREA (DEL SUD)
  • KUWAIT
  • LETTONIA
  • LIBANO
  • LIBERIA
  • LIBIA
  • LITUANIA
  • LUSSEMBURGO
  • MADAGASCAR
  • MALAWI
  • MALESIA
  • MALI
  • MALTA
  • MAURITANIA
  • MESSICO
  • MONTENEGRO
  • MAROCCO
  • MOZAMBICO
  • Myanmar
  • NAMIBIA
  • OLANDA
  • ANTILLE OLANDESI
  • NUOVA ZELANDA
  • NICARAGUA
  • NIGER
  • NIGERIA
  • NORVEGIA
  • OMAN
  • PAKISTAN
  • PANAMA
  • PARAGUAY
  • PERU
  • FILIPPINE
  • POLONIA
  • PORTOGALLO
  • PORTO RICO
  • QATAR
  • ROMANIA
  • RUSSIA
  • RWANDA
  • S.PIERRE & MIQUELON
  • ARABIA SAUDITA
  • SENEGAL
  • SERBIA
  • SEYCHELLES
  • SIERRA LEONE
  • SINGAPORE
  • SLOVACCHIA
  • SLOVENIA
  • SOMALIA
  • REP. SUD AFRICANA
  • SPAGNA
  • SRI LANKA
  • SURINAME
  • SVEZIA
  • SVIZZERA
  • SIRIA
  • TAIWAN
  • TANZANIA
  • TAILANDIA
  • TOGO
  • TRINIDAD & TOBAGO
  • TUNISIA
  • TURCHIA
  • TURKMENISTAN
  • UGANDA
  • UCRAINA
  • EMIRATI ARABI
  • REGNO UNITO
  • STATI UNITI D'AMERICA
  • URUGUAY
  • UZBEKISTAN
  • VENEZUELA
  • VIETNAM
  • YEMEN
  • ZAMBIA
  • ZIMBABWE
  • Altri siti
  • AFRICA
  • Sito web globale
  • MEDIO-ORIENTE
  • ASIA SUD OCC.
Scegli il tuo settore, il tuo asset o il servizio di cui hai bisogno
Il vostro Settore

Il vostro Asset

Le nostre attività