food-vegan-plates

CERTIFICAZIONE HALAL

LA CERTIFICAZIONE PER IL MERCATO ISLAMICO

SCENARIO

La società moderna è sempre più multiculturale e l'integrazione è una sfida che coinvolge non soltanto le istituzioni, ma anche le imprese.
Le scelte di acquisto delle minoranza etniche e culturali, infatti, sono spesso guidate da esigenze e bisogni particolari; per l'impresa, sviluppare un'offerta di prodotti/servizi che rispetti queste esigenze è una scelta che va a favore dell'integrazione, oltre che del business, particolarmente quando si parla di minoranze fortemente diffuse.
E' questo il caso della comunità islamica, molto diffusa nel mondo e rappresentata in Italia da un milione e mezzo di persone.
I consumatori musulmani sono molto attenti a condurre la propria vita osservando la propria cultura e richiedono prodotti conformi ai precetti morali dell'Islam. Si parla, in questo caso, di prodotti Halal.
Il termine Halal significa “lecito” e fa riferimento a tutto ciò che viene prodotto secondo i criteri e i valori della cultura islamica.

SOLUTION

Le aziende produttrici possono dimostrare la conformità dei propri prodotti ai requisiti islamici, attraverso la Certificazione Halal.
La Certificazione Halal si ottiene a seguito di un percorso di verifica del rispetto di requisiti richiesti dalla cultura islamica nella produzione di prodotti quali (alimenti, cosmetici, abbigliamento, etc.) e nell'erogazione di servizi (finanziari, turistici, etc.).
Si tratta di una certificazione di Seconda Parte che vede coinvolti un Organismo di Certificazione e un'Autorità Islamica.
Bureau Veritas Italia, in collaborazione con EIA - Europe Islamic Association, svolge verifiche di conformità ad un disciplinare tecnico-culturale, il cui rispetto consente il raggiungimento della Certificazione Halal.

Il percorso di certificazione 
Le attività di audit vengono effettuate congiuntamente da Bureau Veritas ed EIA - Europe Islamic Association. Si tratta di audit nei quali Bureau Veritas si occupa della parte tecnica, mentre EIA segue gli aspetti culturali.

Il percorso di certificazione si articola in:
 Audit di Valutazione presso il sito produttivo da parte di Bureau Veritas ed EIA
■ Emissione del Rapporto nel formato previsto da Halal da parte di Bureau Veritas ed EIA
■ Gestione delle Non Conformità emerse da parte del cliente
■ Delibera del comitato di approvazione di EIA
■ Emissione certificato di conformità da parte di EIA a seguito del riesame del rapporto favorevole del Team di Audit.
Il Certificato Halal ha validità annuale.

  • Esperienza

    Bureau Veritas Certification è leader per la certificazione i tutti i settori industrali. E' particolarmente
    attiva in ambito sicurezza alimentare.

  • Network

    Grazie all’esperienza nell’ambito delle certificazioni, Bureau Veritas può proporre audit integrati lungo la catena di fornitura al fine di soddisfare tutti le esigenze dei settori interessati

FAQ

Quali sono i principali benefici derivanti dalla Certificazione Halal?
■ Per i consumatori di cultura islamica si tratta di una garanzia circa il rispetto dei requisiti Halal di prodotti
e servizi e di una dimostrazione di attenzione da parte delle Aziende verso le proprie esigenze.
■ Per le aziende produttrici i vantaggi della Certificazione Halal riguardano:
- l'ampliamento del proprio mercato di riferimento sia interno, che esterno. Interno relativamente ai cittadini di cultura musulmana, dimostrando attenzione e impegno verso l'integrazione; esterno, favorendo le esportazioni verso i Paesi di cultura islamica dove la Certificazione Halal è un requisito doganale imprescindibile per l'entrata e la commercializzazione di alcuni generi alimentari.
- il miglioramento delle relazioni nella propria catena di fornitura, venendo incontro alle esigenze dei
distributori locali.

La Certificazione Halal può essere integrata con altri schemi?
Certamente. Il disciplinare Halal è considerato uno schema perfettamente integrabile perché comprende criteri di valutazione comuni ad altri standard quali GlobalGAP, ISO 9001, ISO 14001, ISO 22000, HACCP, ETP e GMP. Questo permette di intraprendere percorsi di certificazione integrati.

A quali settori è rivolta la Certificazione Halal?
La Certificazione Halal è applicabile a numerosi settori merceologici: agroalimentare, cosmetico, tessile, finanzario, turistico, etc. La sua adozione è generalmente un presupposto necessario per esportare prodotti verso paesi di religione islamica.