aeroporto infrastrutture

Porti e aeroporti. Il Full Life Tracking al servizio di infrastrutture complesse

May. 14 2020

Le opere infrastrutturali incidono fortemente sulla qualità dello sviluppo economico e sociale.
Un Paese con infrastrutture ben progettate, sicure, funzionali e sostenibili è in grado di rispondere con maggiore efficienza alle esigenze di società sempre più interconnesse e degli individui che le compongono.
Tra i bisogni più diffusi vi sono quelli legati alla mobilità di persone e merci. Ponti, strade, reti ferroviarie, ma non solo. In un sistema mondiale che spinge per spostamenti rapidi da un capo all’altro del globo, porti e aeroporti divengono elementi sui quali costruire strategie, operare scelte e su cui investire risorse.

Vi sono due tipi di risposte al bisogno di infrastrutture. Una riguarda la progettazione e la realizzazione di nuove opere, da costruire in aree non ancora servite o da affiancare ad altre già operanti. L’altra ha a che fare con la manutenzione e il rinnovamento di quelle esistenti, perché le infrastrutture vanno difese e ben gestite.

Sia in un caso che nell’altro è fondamentale che vi sia un progetto chiaro e il più possibile dettagliato che sovraintende e governa l’intero processo. Una necessità ancora più evidente quando parliamo di ecosistemi complessi e integrati come quelli di porti e aeroporti.

Noi di Bureau Veritas lo chiamiamo Full life tracking. Un processo che si sviluppa lungo tutta la “catena di vita” dell’opera: prende avvio con la fase di progettazione e di gara, prosegue durante quella di costruzione e continua durante le altre fasi della vita dell’infrastruttura, come sono le periodiche o straordinarie attività di manutenzione e di rinnovamento.
Il grado di competitività e sviluppo di un soggetto (azienda, organizzazione o nazione) viene determinato anche da come si progetta e ci si prende cura dei propri asset strategici.

infografica infrastrutture porti e aeroporti

Clicca qui per scaricare l'infografica 

Vuoi avere maggiori informazioni?