oil-refining-emission

DIRETTIVA ATEX 2014/34/UE

CERTIFICAZIONE DI PRODOTTI DESTINATI AD ESSERE UTILIZZATI IN ATMOSFERE POTENZIALMENTE ESPLOSIVE

SCENARIO

Dal 20 aprile 2016 tutte le apparecchiature, i sistemi di protezione, i dispositivi di sicurezza, controllo e regolazione (anche se installati in area sicura) e gli insiemi installati in atmosfera potenzialmente esplosiva devono riportare la Marcatura CE in conformità ai requisiti della Direttiva ATEX 2014/34/UE che ha abrogato la precedente Direttiva 94/9/CE.
La nuova Direttiva ATEX 2014/34/UE concerne l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva.
La nuova Direttiva ATEX 2014/34/UE non apporta modifiche sostanziali ai contenuti tecnici: le principali  modifiche riguardano l'identificazione degli Operatori Economici interessati e la migliore definizione dei loro obblighi: Fabbricante, Importatore, Distributore, Organismo Notificato.
Vi sono, inoltre, nuove definizioni e cambiamenti di tipo formale, ma non sostanziale, riguardanti i Moduli.
Come tutte le Direttive di Nuovo Approccio, anche la Direttiva ATEX 2014/34/UE pone l’accento sulla responsabilità del Fabbricante. Egli é, infatti, responsabile della progettazione e costruzione e modifica sostanziale dei prodotti immessi nella UE in conformità ai Requisiti Essenziali di Sicurezza e Salute.

SOLUZIONE

Bureau Veritas propone un ampio ventaglio di servizi in ambito ATEX che consentono di rispondere efficacemente a tutte le prescrizioni di legge, a carico di fabbricanti e/o utilizzatori, necessarie all’immissione sul mercato di prodotti e/o messa in servizio di impianti.
In particolare, Bureau Veritas Italia opera come Organismo Notificato n. 1370, in virtù dell'autorizzazione rilasciata dal Ministero dell Sviluppo Economico (Decreto Direttoriale del 21 Aprile 2016).
Nell’ambito delle attività di certificazione ATEX, Bureau Veritas Italia è autorizzata a svolgere tutte le attività relative alle procedure di valutazione della conformità, descritte negli Allegati da III, IV, V, VI, VII e IX della Direttiva.
Bureau Veritas Italia, inoltre, opera in accordo all’articolo 8.1.b ii della Direttiva in merito all’archiviazione della documentazione tecnica.
Sottoporre a valutazione di conformità le apparecchiature/dispositivi/insiemi consente al fabbricante l’apposizione della Marcatura CE per poter circolare liberamente all’interno dell’UE e garantisce al fabbricante e all’utilizzatore la verifica del rispetto dei Requisiti Essenziali di Sicurezza e Salute.

Tra i nostri servizi:
■ Modulo B - Esame UE del tipo ai sensi dell'Allegato III della Direttiva
Il fabbricante, a fronte dell’esito positivo dell’attività, riceve un Certificato di "Esame UE di Tipo" necessario per la produzione in serie.
 Modulo G - Conformità basata sulla verifica dell'unità ai sensi dell’Allegato IX della Direttiva
Il fabbricante, a fronte dell’esito positivo delle verifiche, riceve un Certificato di Conformità, necessario per l'immissione sul mercato.
■ Notifica di produzione ai sensi dell’Allegato IV o VII della Direttiva
Audit sul sistema gestione qualità aziendale al fine di verificare il mantenimento delle caratteristiche di sicurezza del prodotto oggetto del Certificato di “Esame UE di Tipo”. Il fabbricante, a fronte dell’esito positivo dell’attività, riceve un attestato di “Notifica della Produzione” (All. IV) o “del Prodotto” (All. VII) necessario per l’immissione sul mercato dei prodotti.
■ Ispezioni in produzione ai sensi dell’Allegato V o VI della Direttiva
Ispezioni in fase di produzione di prodotti precedentemente sottoposti a Certificazione di “Esame UE di Tipo” al fine di verificare il mantenimento delle caratteristiche di sicurezza. Il fabbricante, a fronte dell’esito positivo delle verifiche, riceve un Certificato di “Verifica su Prodotto” (All. V) o di “Conformità al Tipo” (All. VI).
■ Archiviazione del fascicolo tecnico ai sensi dell’art. 8.1.b ii) della Direttiva
Per alcune tipologie di prodotti, la Direttiva impone al fabbricante il deposito della documentazione tecnica presso un Organismo Notificato: quest’ultimo ne accuserà il ricevimento mediante l’invio al fabbricante di una ricevuta di deposito.
■ Ispezione su macchinari e/o impianti in cui è coinvolta la valutazione delle apparecchiature ai sensi della Direttiva ATEX 2014/34/UE.
■ Smoke Test
Verifica del design dei sistemi di ventilazione in ambienti chiusi in conformità alle specifiche tecniche (Ventilazione di diluizione nelle turbine a Gas, Building compressori, altro).
■ Formazione
Training, corsi (anche presso Aziende), giornate studio.

  • Riconoscimento

    E’ autorizzato ad operare per molte altre direttive/richieste di legge (Direttive PED, TPED, Macchine...)

  • Competenza

    Mette a disposizione del cliente competenze in ambito impiantistico e costruttivo

  • Network

    Mette a disposizione dei propri clienti l’esperienza di un Gruppo Internazionale presente in modo capillare in 140 paesi ecomposto da oltre 66.000 dipendenti e profonda conoscenza dei mercati locali