emissions-industry

News

Carbonsink, un report sul rischio climatico nelle società quotate FTSE MIB

Oct. 14 2019

E’ stato pubblicato il report di Carbonsink “La percezione del rischio climatico delle società quotate al FTSE MIB”,  il primo report che valuta la percezione del rischio posto dal cambiamento climatico alle imprese quotate presso la borsa italiana – FTSE MIB.
Il report è scaricabile a questo link

Bureau Veritas è stata chiamata a  verificare il processo di attribuzione del rating, valutandone la coerenza rispetto ai presupposti metodologici.

Il report si è basato sulla analisi di alcuni indicatori quantitativi e qualitativi, riportati nei Report di Sostenibilità e in altra documentazione pubblica, a copertura di 5 aree di disclosure: Governance, Strategia, Rischi climatici, Metriche e obiettivi e Advocacy. 

Il report mette in evidenza una grande consapevolezza sugli impatti del cambiamento climatico ma al tempo stesso un deficit di strategia su come affrontarlo a livello operativo. Ad esempio, per la maggioranza delle aziende, il cambiamento climatico viene identificato come tema materiale e la rendicontazione delle emissioni climateranti (limitatamente agli scopi 1 e 2) è molto diffusa. D’altro canto, si riscontrano raramente pratiche di carbon pricing interno e pratiche di off setting; risulta poco frequente anche la rendicontazione delle emissioni climalteranti scopo 3 (le cosiddette emissioni di GHG indirette, diverse da quelle dervanti dall’energia elettrica). Sorprende infine la quasi assenza di certificazioni secondo lo standard ISO 14064-1 relativamente alle emissioni di CO2eq.
Lo standard ISO 14064-1, lo ricordiamo, è uno standard relativo al monitoraggio, alla rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra e alla loro rimozione; tale standard è stato da poco rivisto, introducendo una maggiore articolazione della classificazione delle emissioni indirette. L’auspicio è che un numero crescente di aziende scelga questa best practice di rendicontazione, a vantaggio della robustezza e della comparabilità dei dati.