eMAG9-02

News

Porti. Strutture monitorate diventano strutture sicure

Oct. 29 2019

Sugli oltre 7mila chilometri di coste italiane sono distribuiti più di 500 porti fra commerciali e turistici, ai quali si aggiungono altre strutture come ormeggi privati o di emergenza, che fanno salire il numero dei punti ricettivi a circa 800 (fonte Uniontrasporti).

Un numero importante che, al pari di infrastrutture viarie quali ad esempio ponti e viadotti, necessita di un monitoraggio costante e continuato.
Ogni struttura è resa unica dalle caratteristiche naturali del luogo nel quale è situata: conformazione della costa e tipologia di fondale, profondità dell’acqua e andamento delle correnti. A questi elementi si aggiungono ulteriori variabili quali le tipologie di navi e imbarcazioni che transitano o sostano all’interno delle strutture, oltre alla quantità e alla categoria di merci che esse trasportano.

Tra le aree del porto che subiscono maggiori sollecitazioni vi sono le banchine, luogo di attracco delle navi. Queste lingue di cemento armato da un lato devono fungere da solido approdo per navi anche di grandi dimensioni e dall’altro essere un luogo sicuro al riparo dal moto ondoso sul quale scaricare merci e container.

Considerati gli stress fisici (colpi e vibrazioni delle navi che attraccano) e ambientali (onde, salsedine e venti) ai quali esse sono sottoposte, si rendono necessarie azioni di monitoraggio e verifica differenti per frequenza e finalità.
In particolare, si può procede con:

  1. ispezioni visive periodiche
  2. accertamenti strumentali ricorrenti
  3. monitoraggio in continuo dell'evoluzione del manufatto
  4. verifiche approfondite attraverso calcoli numerici a riprova delle condizioni riscontrate.

    Per ottenere un quadro completo e chiaro dello stato di conservazione è utile raccogliere i dati applicando tutte e quattro le metodologie.
    Quale sia lo stato del porto e quali siano le ragioni che lo hanno portato in quelle condizioni – vetustà o semplice usura – il monitoraggio regolare rappresenta il sistema più efficace per prevenire e correggere situazioni di potenziale grave pericolo, garantendo alla struttura di svolgere le sue funzioni al meglio e in sicurezza.

VOGLIO AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci