News

Piano della prevenzione COVID-19

Mar. 24 2020

Comunicazione del Gruppo Bureau Veritas Italia

Il Gruppo Bureau Veritas Italia, nello spirito di tutelare la salute dei propri e dei vostri dipendenti e collaboratori, garantire una continuità operativa dei servizi svolti nei vostri confronti per le attività di certificazione, ispezione e formazione e al tempo stesso ottemperare alle disposizioni vigenti, presenti e future, intende informare circa l’adozione di un piano di azione per la prevenzione e il contenimento del contagio da COVID-19 aggiornato secondo tutte le disposizioni comunicate dalle autorità competenti.

In particolare Il Gruppo ha previsto:
• la creazione di un gruppo di gestione dell’emergenza, per un costante monitoraggio e aggiornamento delle disposizioni delle autorità e del piano di azioni in essere;
• l’interruzione delle trasferte internazionali e nazionali e loro conversione in meeting da remoto con l’unica eccezione di quelle indispensabili per garantire la continuità operativa aziendale;
• la posticipazione/conversione degli eventi aziendali in webinar;
• la conversione di tutti gli eventi formativi e di tutti gli incontri commerciali in modalità da remoto e, ove non possibile, la posticipazione degli stessi
• la verifica dell’attività pregressa svolta da dipendenti e collaboratori e segnalazione di eventuali misure restrittive in corso (quarantena o sorveglianza attiva con permanenza domiciliare);
• l’implementazione del lavoro agile per tutto il personale le cui attività possono essere svolte da remoto o dal proprio domicilio;
• l’accesso agli uffici del gruppo Bureau Veritas viene chiuso a dipendenti e fornitori, eccezion fatta per le necessarie manutenzioni e attività legate alla continuità operativa;
• le attività operative continuano nel rispetto delle prescrizioni delle autorità competenti, unitamente alla valutazione delle stesse in modalità da remoto o al loro posticipo ove necessario.

É stato inoltre evidenziato a tutti i dipendenti e collaboratori del Gruppo:
• di rimanere aggiornati, consultando i siti delle autorità competenti, e di adottare tutte le indicazioni che verranno divulgate dagli stessi e dalla Società;
• di seguire i 10 comportamenti come da Opuscolo preparato dal Ministero e dall’Istituto Superiore di Sanità, come distribuiti via mail e affissi in tutte le sedi della Società, e di rispettare le misure igienico-sanitarie indicate all’allegato 1 del DPCM 8 marzo 2020 e ogni indicazione successiva emanata dalle autorità competenti;
• di contattare subito il numero 112 senza recarsi al Pronto Soccorso in caso di febbre (> 37,5° C°) e/o sintomi respiratori gravi;
• di contattare il numero verde regionale oppure rivolgersi telefonicamente al proprio medico di famiglia in caso di sintomi sospetti o qualora si abbia il sospetto di esser stati contagiati o di esser venuti a contatto, anche indirettamente, con persone che manifestino i sintomi di infezione respiratoria (febbre, tosse, difficoltà respiratorie) e dare poi comunicazione delle risultanze alla Società;
• l'obbligo di comunicazione circa disposizioni da parte delle autorità competenti relativamente a misure di controllo, ivi compresa la quarantena o sorveglianza attiva con permanenza domiciliare.

Il Gruppo conferma pertanto che, allo stato attuale:
• è stato adottato il piano di prevenzione diffuso a tutti i dipendenti e collaboratori in accordo a quanto sopra indicato e sono state recepite le disposizioni comunicate dalle autorità competenti (comunicato n.85 del Ministro della Salute del 21 febbraio e successivi) e quanto indicato nel protocollo d’intesa tra parti sociali e associazioni di categoria, datato 14 Marzo 2020;
• qualora fossero segnalati casi per i quali ai dipendenti e/o collaboratori del Gruppo siano applicate misure di quarantena o di sorveglianza attiva con permanenza domiciliare con riferimento ai contratti in essere, il gruppo Bureau Veritas procederà darne opportuna informazione nelle modalità definite dalle autorità competenti e nel rispetto del regolamento privacy

A seguito della pubblicazione del protocollo concordato tra parti sociali e Confindustria del 14 Marzo 2020, il gruppo Bureau Veritas Italia richiede il rispetto e l’implementazione dello stesso anche ai clienti presso cui verranno svolte attività operative.

A seguito dell’uscita del DPCM 22 Marzo 2020 il gruppo Bureau Veritas Italia conferma lo svolgimento delle proprie attività in considerazione del codice ATECO (71), delle società appartenenti al gruppo, elencato all’interno dell’allegato 1 dello stesso DPCM e sempre nel rispetto di tutte le indicazioni comunicate dalle autorità competenti.

Il Gruppo Bureau Veritas Italia rammenta che, in ogni caso, ogni situazione a voi nota di potenziale rischio di contagio che possa aver interessato o interesserà le attività dei dipendenti o collaboratori svolte nelle vostre sedi o per vostro conto deve essere immediatamente comunicata alle Autorità competenti per la tempestiva adozione delle necessarie misure e altresì comunicata, nel rispetto della normativa privacy vigente, all’indirizzo hsesupport@bureauveritas.com e al vostro referente per il contratto in essere.

Scarica il comunicato