formazione-aziendale

News

Responsabilità sociale: priorità per Humangest

Dec. 19 2019

Abbiamo chiesto a Gianpaolo Di Fiore, Responsabile Processi&Qualitá e Responsabile ufficio Controlling per Gruppo SGB, di raccontarci il percorso dell’azienda verso la certificazione SA8000.

Humangest è l’Agenzia per il lavoro del Gruppo SGB Humangest, fondata in Italia nel 2005. Da 15 anni è punto di riferimento per aziende e candidati che cercano soluzioni rapide ed efficaci, grazie alla profonda conoscenza delle tendenze e delle abitudini socioeconomiche di ogni territorio in cui opera. Attraverso una rete di oltre 40 filiali, sparse in 13 regioni, Humangest, anno dopo anno, è riuscita ad accreditarsi e a crescere con esperienza e professionalità nell’ambito della Somministrazione, Ricerca e Selezione, Consulenza, Formazione e Politiche Attive del lavoro.

Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto alle recenti certificazioni?
Le motivazioni iniziali che hanno spinto Humangest ad ottenere la Certificazione Sociale SA 8000 vanno ricercate nella volontà di rivelare all’esterno, mediante una formale certificazione, la politica di responsabilità sociale che di fatto l’azienda già favoriva spontaneamente da anni e di dimostrare che agenzia per il lavoro può “far rima” con eticità e rispetto. 
Per il raggiungimento di questo obiettivo, a cui ogni seria organizzazione dovrebbe tendere, la nostra azienda ha scelto Bureau Veritas Italia, in quanto organismo accreditato ed indipendente in grado di supportarci nel miglioramento dei sistemi di gestione già in essere, parificandoli allo Standard Internazionale. 

Quali difficoltà avete incontrato?
Il percorso per ottenere la Certificazione è stato molto impegnativo anche per un' organizzazione come la nostra che ha sempre cercato di incoraggiare lo sviluppo e l’applicazione di regolamenti socialmente accettabili nei luoghi di lavoro. Le difficoltà maggiori, infatti, sono nate dalla necessità di verificare tutti i complessi processi interni e di migliorare e integrare le molteplici procedure che regolano l’azienda, revisionando, quindi, inevitabilmente i numerosi ambiti nei quali risulta fondamentale l’applicazione dei principi della SA 8000.

E i vantaggi?
Per il raggiungimento dell’obiettivo tutti i dipendenti della Humangest hanno dovuto collaborare e confrontarsi, indipendentemente dall’ufficio o settore di appartenenza. Tutto ciò ha generato un circolo virtuoso dal quale è emersa la capacità di ciascuno di prendere iniziative proficue e di avviare attività di notevole utilità, grazie alle quali è stato possibile rivedere, integrare e aggiornare le diverse fasi del lavoro di ognuno. 


Cosa consigliereste a un’organizzazione che oggi decidesse di iniziare questo processo?
Chi come la Humangest vuole iniziare questo percorso di miglioramento dei sistemi di gestione deve innanzitutto capire qual è l’obiettivo che intende raggiungere. La Certificazione Sociale SA 8000 non è un semplice attestato, ma una scelta consapevole, dettata dalla volontà di garantire realmente una maggiore responsabilità sociale. Infatti, il lavoro necessario per il raggiungimento dello scopo è sicuramente complesso, poiché viene messa in discussione l’intera organizzazione tramite verifiche e controlli impegnativi, vengono rivisti molti processi interni e diventa fondamentale la cooperazione di tutti.