sostenibilità-economia-circolare

News

Bando MISE: finanziamenti per i progetti di ricerca e sviluppo dell'economia circolare

Oct. 20 2020

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha indetto un bando per finanziare i progetti di ricerca e sviluppo nell'ambito dell'economia circolare.
Mira a sostenere la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni innovative per l’utilizzo efficiente e sostenibile delle risorse riducendo al minimo gli sprechi.

È rivolto a imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca, che presentano progetti singolarmente o in forma congiunta ed è valido per progetti che prevedono spese e costi ammissibili non inferiori a 500 mila euro e non superiori a 2 milioni di euro.
L'intensità del finanziamento è pari al 50% dei costi ammissibili.

I progetti devono essere finalizzati alla riconversione produttiva delle attività economiche nell’ambito dell’economia circolare, in una o più delle seguenti linee di intervento:

• innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti;
• progettazione e sperimentazione prototipale di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale;
• sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l'uso razionale e la sanificazione dell'acqua;
• strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;
• sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente (smart packaging) che prevedano anche l'utilizzo di materiali recuperati;
• sistemi di selezione del materiale multileggero, al fine di aumentare le quote di recupero e di riciclo di materiali piccoli e leggeri.

Dal 5 novembre 2020 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le domande.
La procedura di pre-compilazione delle domande e degli allegati sarà disponibile dal 26 ottobre 2020.

VAI AL SITO DEL MISE PER avere MAGGIORI INFORMAZIONI SUL BANDO