emissioni-gas

VERIFICHE EMISSIONI DI CO2 - DIRETTIVA EU ETS

GLI IMPEGNI DELLE AZIENDE IN AMBITO EMISSION TRADING

SCENARIO

L’Unione Europea ha concretizzato il proprio impegno alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, secondo i meccanismi previsti dal Protocollo di Kyoto, attraverso la Direttiva 2003/87/CE, attualmente recepita in Italia dal D.Lgs. 47/2020.
La Direttiva 2003/87/CE ha definito lo “European Union Emission Trading Scheme”, o EU ETS, che ha istituito, già a decorrere dal 1° gennaio 2005, un sistema comunitario per lo scambio di quote di emissione tra i Paesi dell’Unione. La Direttiva coinvolge migliaia di siti produttivi in Europa (più di 1.200 in Italia), appartenenti a diversi settori industriali e produttivi (riportati nell'Allegato I al D. Lgs. n. 47/2020).

SOLUZIONE

Quali sono gli adempimenti per le imprese coinvolte?
Le Società che ricadono nel campo di applicazione della Direttiva 2003/87/CE devono obbligatoriamente richiedere, per poter operare, un’autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra. Tale autorizzazione implica che la società annualmente monitori le proprie emissioni di CO2 e le comunichi all’Autorità Nazionale Competente, entro il 31 marzo dell’anno successivo.
I singoli siti produttivi coinvolti devono:
■ richiedere all’Autorità Nazionale Competente l’Autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra ed inviare un Piano di Monitoraggio
■ monitorare annualmente le proprie emissioni di CO2 secondo le modalità previste dalla normativa vigente (Monitoring)
■ comunicare entro il 31 marzo di ogni anno, all’Autorità Nazionale Competente, le proprie emissioni di CO2 (Reporting)
■ sottoporre la comunicazione annuale delle emissioni alla Verifica indipendente di un Organismo accreditato
■ restituire entro il 30 aprile di ogni anno un numero di quote (tonnellate) di CO2 pari a quelle emesse in atmosfera nell’anno solare precedente

Dal 1° gennaio 2021, inoltre, ai sensi delle nuove norme europee relative al 4° periodo di scambio EU ETS ogni gestore dovrà inoltre quantificare i livelli di attività (prodotti, calore, ecc.) e comunicarli annualmente, previa verifica da parte di un ente terzo accreditato.

Qual è il ruolo degli Organismi accreditati? 
La Direttiva 2003/87/CE ed il D. Lgs. 47/2020 prevedono che le emissioni e i livelli di attività dichiarati annualmente siano convalidati obbligatoriamente da un Organismo di Terza Parte accreditato da Accredia.
Bureau Veritas, in qualità di Organismo accreditato in ambito EU ETS, svolge i seguenti servizi:
■ Verifica di dati e informazioni e convalida annuale della comunicazione delle emissioni;
■ Verifica di dati e informazioni e convalida annuale della comunicazione dei livelli di attività;
■ Corsi di formazione sulle normative e le metodologie di calcolo.

La verifica Bureau Veritas Certification prevede un percorso completo che include tra i suoi passaggi fondamentali:
■ Selezione del team di verifica: criteri di selezione per area e per tipo di processo assicurano che le verifiche dei dati di emissione siano svolte da verificatori qualificati e competenti.
■ Riesame strategico: analisi iniziale delle attività e processi del cliente, delle fonti di emissione di CO2eq, dei confini entro cui considerare i processi, della struttura di monitoraggio, della gestione dei dati e dell’assicurazione della qualità degli stessi.
 Revisione del Sistema e Analisi del Rischio: valutazione critica del sistema di gestione e delle metodologie di misura utilizzate. Analisi delle procedure, della documentazione e di tutti gli strumenti utilizzati dal cliente per la gestione dei dati delle emissioni ad effetto serra.
■ Analisi dei processi: Conferma della validità delle informazioni utilizzate per calcolare il livello di incertezza definito nel Piano di Monitoraggio, verifica che il Piano di Monitoraggio approvato sia messo in atto, verifica dei dati.

  • Leadership

    Bureau Veritas Certification è tra i leader a livello mondiale per le verifiche EU ETS, con più di
    1.200 giorni di verifica effettuati durante il primo anno di applicazione dello schema.

  • Riconoscimento

    Bureau Veritas Certification è riconosciuto da oltre 40 Organismi di Accreditamento e
    autorizzato da più di 13 diversi Enti in tutta Europa per le verifiche EU ETS.

  • Network

    Una capillare rete mondiale di valutatori e verificatori altamente qualificati fornisce una combinazione
    unica di esperienza globale e approccio locale nello svolgimento dei servizi Climate Change.

  • Esperienza

    Bureau Veritas vanta una conoscenza approfondita delle tematiche di Climate Change da parte
    di Bureau Veritas e si concretizza nella continua formazione degli auditors sulle novità normative.